PERCORSO ESPERIENZIALE DI INTRODUZIONE AL METODO BATES

Il metodo Bates è un metodo olistico che ha come obiettivo il miglioramento della condizione visiva delle persone.     OCCHI

Fu ideato dal Dottor W. H. Bates, medico statunitense che visse a cavallo fra il IXI e il XX secolo, può essere uno strumento utile
per migliorare la vista in caso di vizi di rifrazione quali miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia.

Si basa su differenti pratiche corporee e mentali che si rifanno a 4 principi fondamentali:

Rilassamento - secondo Bates ogni vizio di rifrazione nasce da uno sforzo nel vedere. Togliendo lo sforzo la situazione migliora.

Movimento – per poter vedere in modo nitido è necessario che l’occhio si muova liberamente.

Visione centralizzata – il punto che si osserva è più nitido rispetto a ciò che lo circonda.

Memoria immaginazione – la vista dipende dagli occhi solo in minima parte. La mente fa il lavoro    maggiore interpretando ciò che viene percepito dagli occhi stessi.

Attraverso delle pratiche che vanno ripetute e interiorizzate si può rieducare il sistema visivo affinché ritrovi il suo naturale funzionamento.

– Per iniziare il percorso è necessaria una chiara diagnosi oculistica che permetta di considerare se il metodo può essere di aiuto alla problematica emersa.

– Ricordando che questo metodo può essere utile a chi ha miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia.

 

Anna Rossella Borboni,  diploma di Educatore Visivo secondo Metodo Bates presso la Scuola Bates Italia di Milano, corso triennale professionale di Shiatsu Biodinamico presso la scuola Hakusha di Brescia.

 

Lascia un Commento

Sede

Associazione Culturale
IDEA SALUTE
Centro Ricerche Terapie Naturali
via Bertoli 12 Brescia
Tel. 0302302840
Per informazioni dirette contattaci
dal lunedì al venerdì
dalle 9,30 alle 13 e
dalle 15 alle 18,30

C.F. 98058440177

Riservato ai soci

Aforismi

  • Così è, prezioso silenzio per la melanconia, nel pomeriggio lacustre, quando per l’ora la luce dolcemente scema e ciò che fu dorato d’impalpabile velo si riveste d’azzurro, ed una brezza rinata fresca accarezza l’olivo. Così è, prezioso sommesso ritmo di sciabordio d’onda sulle attese della solitaria riva, ove cielo e terra fondono per la sera veniente. Così è, prima che l’azzurro velo stinga le cose imprigioni il cuore accenda le luci del rifugio e ridica lo stupore d’essere. prof. Ernesto Bonera - Monte Isola 1990
Privacy Policy Cookie Policy

Iscriviti alla Newsletter